Giugno 26, 2024

Reddito Energetico Nazionale 2024: al via il bando per il Fotovoltaico Gratuito

reddito energetico
Condividi

Un’opportunità per l’energia sostenibile, la piattaforma del GSE apre le iscrizioni per il bando del Reddito Energetico Nazionale 2024.

È ufficiale: il tanto atteso bando del Reddito Energetico Nazionale è stato pubblicato dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE). A partire dal 5 luglio 2024, alle ore 12:00, sarà possibile presentare le domande per ottenere finanziamenti per l’installazione gratuita di impianti fotovoltaici. La piattaforma del GSE rimarrà aperta fino al 31 dicembre 2024, o fino all’esaurimento dei fondi disponibili.

Fondi e Ripartizione Geografica del Bando 2024

Suddivisi i 100 Milioni di Euro tra Nord e Sud

Il bando 2024 rappresenta la prima fase di distribuzione dei 200 milioni di euro previsti dal Fondo Reddito Energetico Nazionale. Per quest’anno, 100 milioni saranno suddivisi tra le regioni del Mezzogiorno e il resto d’Italia. In dettaglio, 80 milioni sono destinati alle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. I restanti 20 milioni saranno distribuiti tra le altre regioni italiane e le province autonome.

Monitoraggio dei Fondi: Contatori Specifici per Area

Due contatori separati per area geografica permetteranno di monitorare la disponibilità dei fondi in tempo reale. La procedura “a sportello” applicata al bando significa che una volta esauriti i fondi disponibili per l’anno, le richieste non verranno più accettate, anche se la data del 31 dicembre non sarà ancora raggiunta.

Requisiti di Accesso alle Agevolazioni

Chi Sono i Beneficiari del Reddito Energetico Nazionale?

Per poter accedere ai fondi del Reddito Energetico Nazionale, i beneficiari devono essere persone fisiche con un ISEE inferiore a 15.000 euro, oppure con un ISEE inferiore a 30.000 euro per nuclei familiari con almeno quattro figli a carico. Devono possedere un diritto reale su edifici o superfici dove verranno installati gli impianti fotovoltaici e essere intestatari del contratto di fornitura di energia elettrica per l’abitazione di residenza.

Obblighi dei Beneficiari

I beneficiari devono rinunciare a valorizzare l’energia prodotta e non consumata dall’impianto per un periodo di 20 anni. Questo è un obbligo fondamentale che deve essere rispettato per tutta la durata del contratto.

Caratteristiche degli Impianti Ammessi

Specifiche Tecniche degli Impianti Fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici che potranno beneficiare delle agevolazioni devono rispettare criteri specifici:

  • Devono essere realizzati dopo la presentazione della domanda.
  • La potenza nominale deve essere compresa tra 2 e 6 kW.
  • La potenza nominale non deve superare la potenza contrattualmente impegnata in prelievo.
  • Non possono essere utilizzati per soddisfare la quota obbligatoria di energia rinnovabile nei casi di ristrutturazioni importanti.
  • Devono essere collegati a punti di connessione che non abbiano altri impianti di produzione di energia elettrica connessi.
  • L’unità immobiliare servita deve appartenere al gruppo catastale A (esclusi A1, A8, A9 e A10).

Procedura per la Richiesta dell’Incentivo

Come Presentare la Domanda

Le domande per accedere agli incentivi del Reddito Energetico Nazionale possono essere presentate esclusivamente attraverso il portale clienti del GSE a partire dalle ore 12:00 del 5 luglio 2024. Documenti Necessari per la Domanda

I richiedenti devono preparare una serie di documenti, tra cui:

  • Informazioni sulle utenze di consumo (codice POD, titolare della fornitura, ubicazione, dati catastali).
  • Dettagli sull’impianto fotovoltaico (potenza stimata, ubicazione, dati catastali del sito di installazione se diverso dall’unità immobiliare).
  • La spesa totale preventivata fornita dal soggetto realizzatore.

Strumenti Digitali per la Selezione dei Realizzatori

Il GSE ha messo a disposizione una “vetrina dei realizzatori”, un portale interattivo che consente di cercare installatori di impianti fotovoltaici per regione e provincia. Questo strumento è fondamentale per aiutare i beneficiari a individuare le aziende qualificate per la realizzazione degli impianti.

Con l’apertura del bando Reddito Energetico Nazionale 2024, il GSE offre un’opportunità significativa per promuovere l’uso di energia rinnovabile in Italia, favorendo l’accesso al fotovoltaico per famiglie con basse risorse economiche. Questo non solo ridurrà la loro bolletta energetica, ma contribuirà anche a un futuro più verde e sostenibile.